Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La popolazione con residenza permanente in Svizzera è cresciuta l'anno scorso dell'1,3%. Alla fine del 2013 si contavano quindi 8'139'631 abitanti (quasi 100'600 in più dell'anno precedente): 346'539 erano in Ticino e 194'959 nei Grigioni. La quota di stranieri è passata complessivamente dal 23,3% al 23,8%.

Da 2009 al 2012 la crescita annua della popolazione era stata dell'1,1%. L'anno scorso con l'1,3% si è quindi quasi toccato il record del 2008 (+1,4%). Da notare che la Svizzera è uno dei Paesi che registra la maggiore crescita in Europa.

Dei 100'600 abitanti in più, 33'100 erano svizzeri e 67'500 stranieri, risulta dai dati definitivi pubblicati oggi dall'Ufficio federale di statistica (UST) sullo stato della popolazione 2013.

Il numero degli stranieri residenti era, sempre alla fine dell'anno scorso, pari a 1,937 milioni di persone (Ticino 94'336 e Grigioni 34'519), il 23,8% della popolazione totale. Il 66% provenivano da paesi dell'UE/AELS. Gli italiani erano il 15,4%, seguiti da tedeschi (15,1%) e portoghesi (13,1%).

Nel 2013 i tre quarti della popolazione abitavano in zone urbane. Le persone residenti nelle cinque principali città (Zurigo, Ginevra, Basilea, Losanna e Berna) era di 1'005'400. Una persona su otto viveva dunque in una di queste città.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS