Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Portogallo: arrestato ex presidente Banco Espirito Santo

Il banchiere Ricardo Salgado, 70enne ex presidente del portoghese Banco Espirito Santo (Bes), è stato arrestato oggi dalla polizia nella sua casa nei pressi di Lisbona per il presunto coinvolgimento in un riciclaggio di capitali sottratti al fisco.

In un comunicato diffuso dai media, la Procura di Lisbona informa che Salgado dovrà comparire a dichiarare davanti al giudice del Tribunale di istruzione criminale della capitale.

Salgado ha lasciato il suo incarico di massimo responsabile del Bes dieci giorni fa, dopo che la banca è stata colpita dalla crisi che attraversa il gruppo Espirito Santo. Secondo quanto riferito da media portoghesi, ieri la polizia ha effettuato perquisizioni in vari enti appartenenti alla società, con interessi nei settori bancario, delle assicurazioni, agroalimentari, del turismo e della sanità, che sarebbero collegate all'arresto dell'ex presidente.

Secondo la Procura, quest'ultimo si inquadra nell'operazione nota come 'Monte Branco' ('Monte Bianco'), iniziata nel giugno 2011, con la quale è stata smantellata una rete di riciclaggio di capitali, con collegamenti fra il Portogallo e la Svizzera. Salgado era stato citato a dichiarare nel dicembre 2012, anche se, secondo quanto assicurò la Procura in un successivo comunicato, non esistevano "basi" e indizi sufficienti per un'incriminazione di Salgado.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.