Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Joaquim Bitton Matos, nato in Israele ma di origine portoghese, in questo momento è il ricercato numero uno dalla polizia di Lisbona.

Non solo è evaso il 18 febbraio dal carcere di Caxias, 20 km a sud della capitale, ma da allora non ha smesso di provocare e prendere in giro la polizia sulle reti sociali, scommettendo che non riuscirà a catturarlo.

Condannato per furto, aggressione, traffico di droga, Matos era riuscito a evadere con altri due prigionieri cileni, subito ripresi, dopo avere corrotto alcune guardie carcerarie, secondo la stampa portoghese.

Da allora lancia sulle reti sociali messaggi provocatori agli agenti che gli stanno dando la caccia. Sostiene di fare "vita quasi normale" e su Facebook ha pubblicato sue foto, fra l'altro con un fucile d'assalto, e l'immagine satellite Google del carcere da dove è evaso.

Nell'ultimo video, dedicato alla ministra della giustizia portoghese, annuncia di stare "tornando a casa". Una affermazione interpretata come l'indicazione che starebbe dirigendosi verso Israele. La polizia portoghese ha chiesto la cooperazione di quella spagnola, riferisce El Mundo, nell'ipotesi l'uomo voglia dirigersi in auto verso Israele.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS