Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un cliente lucernese di Postfinance ha potuto accedere attraverso il sistema di pagamento online a transazioni bancarie di un altro utente, ciò che non dovrebbe succedere. Non è chiara la ragione di questa falla, sulla cui origine si sta indagando.

Finora non sono noti altri casi.

Ciò non dovrebbe evidentemente avvenire, ma si tratta di un caso particolare, ha assicurato oggi il portavoce di Postfinance Reto Kormann, confermando all'ats quanto riportato dalla "Neue Luzerner Zeitung". Il fatto è avvenuto circa una settimana fa.

Secondo il quotidiano, un avvocato lucernese avrebbe avuto accesso ai dati dell'associazione del parco d'innovazione del Politecnico federale di Losanna. Si è quindi rivolto al servizio clienti di Postfinance e l'errore è stato nel frattempo corretto.

Non è nota la ragione di questo disguido e adesso si sta facendo di tutto per accertarne la causa, ha affermato Kormann. Per il momento si pensa ad un errore tecnico. Se altri utenti hanno fatto analoghe osservazioni sono inviatati a rivolgersi al servizio clienti.

In Svizzera Postfinance è uno tra i principali fornitori dell'e-banking. Nel 2014 contava 2,9 milioni di clienti e circa 1,6 milioni ricorrono all'e-finance.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS