Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Reto Nause, municipale responsabile della sicurezza nel comune di Berna, non intende diventare presidente del Partito popolare democratico (PPD), al posto di Christophe Darbellay. In dichiarazioni all'ats ha detto oggi di volersi dedicare alla politica locale.

Rimane tuttavia a disposizione del partito quale membro della direzione. La cancelleria comunale bernese ha fatto presente a Nause che la carica di municipale non è compatibile con la presidenza di un grande partito. Da qui la scelta di privilegiare l'attività sul piano comunale.

Il nuovo presidente dovrà essere eletto dall'assemblea dei delegati che si terrà a Winterthur (ZH) il prossimo 23 aprile.

Nause è stato segretario generale del PPD dal 2001 al 2009, quando è stato eletto al municipio di Berna. Nel 1999 è pure stato responsabile della campagna elettorale di Doris Leuthard.

Fino a questo momento quindi in lizza rimane un unico candidato ufficiale: si tratta di Gerhard Pfister, 53 anni. Fa parte della presidenza del partito, che conta 12 membri. È in Consiglio nazionale dal 2003 ed appartiene all'ala destra del PPD.

Altri papabili, come il consigliere agli Stati solettese Pirmin Bischof e il consigliere nazionale grigionese Martin Candinas, hanno rinunciato. Il termine per le candidature scade il 14 febbraio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS