Navigation

PPD propone creazione di "villaggi" per richiedenti l'asilo

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 marzo 2012 - 15:19
(Keystone-ATS)

Il gruppo parlamentare PPD al Gran Consiglio argoviese propone di risolvere il problema della penuria di centri di accoglienza con la costruzione di appositi "villaggi per richiedenti l'asilo", in ognuno dei quali vivrebbero almeno 500 persone.

Oltre a dormitori, mense e spazi comuni, nei due-tre alloggi collettivi gli ospiti avrebbero a disposizione anche servizi medici e impianti per il tempo libero, scrive il gruppo parlamentare democristiano in una mozione inoltrata oggi. Nei "villaggi per richiedenti l'asilo" servono poi programmi di occupazione di utilità pubblica e corsi di aggiornamento.

Il PPD propone inoltre di offrire agli ospiti che si comportano in maniera corretta e collaborativa anche la possibilità di fare acquisti e piccoli "optional". I comuni pronti ad accogliere simili villaggi andrebbero indennizzati dal Cantone.

In passato il Consiglio di Stato argoviese si è detto a più riprese contrario ad alloggi centralizzati per richiedenti l'asilo, poiché simili progetti raccolgono grandi resistenze. I comuni sono poco disposti ad emettere autorizzazioni o ad adeguare i piani di zona, aveva affermato il governo in occasione di altre mozioni riguardanti la tematica.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?