Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Le casse malattia quest'anno non potranno pubblicare i premi provvisori per il 2011. L'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) lo proibisce, ammettendo la divulgazione solo di quelli definitivi, che hanno cioè ottenuto l'avallo dello stesso UFSP. Una situazione criticata dal servizio di paragone di prestazioni on line comparis.ch.
Secondo quest'ultimo l'UFSP "cerca di evitare una pubblicazione affrettata degli aumenti dei premi ma anche i dibattiti pubblici che seguirebbero". Per comparis.ch gli assicurati che intendono disporre di una copertura complementare nella stessa cassa di quella in cui sono assicurati per le prestazioni di base hanno bisogno di farsi un'idea in anticipo sui premi futuri. Il termine di disdetta per le complementari è infatti fissato alla fine di settembre, ossia grosso modo nel momento in cui sono annunciati i premi definitivi.
Thierry Vauthey, supplente del capo della Divisione vigilanza delle assicurazioni in seno all'UFSP, ha spiegato all'ATS che la direttiva dell'UFSP, trasmessa in giugno alle casse, intende da un lato evitare che degli assicurati cambino cassa sulla base di premi che in definitiva risulteranno errati e, dall'altro, fare in modo che per tutti gli assicuratori valga la stessa informazione. Inoltre, ha ribattuto, "il dibattito sugli di aumenti dei premi avviene indipendentemente dal loro annuncio".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS