Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Fondazione svizzera Schiller assegna un premio di 5000 franchi a Julia Dengg per la traduzione in tedesco di "Un giorno della vita", del ticinese Giorgio Orelli, con il titolo "Erzählungen Italienisch und Deutsch", edito lo scorso anno da Limmat.

La decisione è stata presa in occasione della 110a assemblea annuale della Fondazione, svoltasi lo scorso 28 febbraio a Berna, indica un comunicato diffuso oggi. "Julia Dengg ci regala una traduzione magistrale della piccola opera narrativa di Giorgio Orelli, insignito del Gran premio Schiller 1986. Pur restando del tutto fedele al testo originale, riesce a riprodurre nella versione tedesca l'incantevole melodia della lingua di Orelli", recita la laudatio.

La Fondazione ha pure premiato con 5000 franchi la ginevrina Mathilde Vischer per "Lisières", la sua prima raccolta di "prose poetiche".

L'ente assegna premi ad autori a inizio carriera per un'opera letteraria di qualità in una delle quattro lingue nazionali (di norma un'opera prima) e a traduttori che hanno trasposto un lavoro da una lingua nazionale a un'altra.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS