Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le rovine della città di Mosul liberata dall'esercito iracheno

KEYSTONE/EPA/STR

(sda-ats)

Il primo ministro iracheno, Haidar al Abadi, ha annunciato la vittoria nella città di Mosul "liberata" dall'Isis.

Al Abadi - riporta la Bbc - è giunto a Mosul per congratularsi con le forze irachene per la vittoria sul sedicente Stato Islamico in quella che era la "capitale" dell'Isis in Iraq.

Scontri sono tuttavia ancora segnalati in due isolati nel centro della città, dove apparentemente alcuni jihadisti continuano a resistere. Lo riferiscono diversi testimoni, secondo i quali si odono ancora spari ed esplosioni.

Abadi è stato mostrato in alcune fotografie mentre scendeva in divisa militare da un elicottero a Mosul. Più tardi dovrebbe tenere il "discorso della vittoria".

Su Twitter il premier ha detto di essere arrivato in città "per annunciare la sua liberazione e congratularsi con le forze armate e il popolo iracheno per la vittoria".

La televisione irachena mostra intanto immagini di civili che continuano ad abbandonare il centro, teatro dei combattimenti degli ultimi giorni, che appare quasi interamente distrutto. Si vedono soldati che danno da bere a bambini, anche molto piccoli, mentre uomini e ragazzi sono costretti a spogliarsi prima di passare le linee governative per controllare che non portino cinture esplosive nascoste sotto i vestiti.

SDA-ATS