Navigation

Premio corsi d'acqua 2011 a Bolle di Magadino

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 maggio 2011 - 12:20
(Keystone-ATS)

Il Premio corsi d'acqua 2011 è stato assegnato alla Fondazione Bolle di Magadino per la rinaturazione esemplare della foce del Ticino nonché al Canton Ticino per la sua opera di promozione della rinaturazione dei corsi d'acqua.

Con questo doppio riconoscimento, attribuito ogni due anni dal 2001, Pro Natura, l'Associazione per l'ingegneria naturalistica, l'Associazione svizzera dei professionisti della protezione delle acque e l'Associazione svizzera di economia delle acque vogliono da un lato "onorare quanto fatto in una zona umida di importanza internazionale e senza pari nel nostro paese". Dall'altro, si legge in una nota congiunta diffusa oggi, si vuole incoraggiare il Cantone a portare avanti con coerenza la sua politica in questo ambito.

La foce rinaturata del Ticino, inaugurata nel 2010 dall'allora consigliere federale Moritz Leuenberger, ora è di nuovo libera di svilupparsi in base agli umori del fiume. Dopo oltre mezzo secolo, l'attività di estrazione e lavorazione della ghiaia alla foce era stata abbandonata nel 2006.

Le associazioni ricordano che le Bolle di Magadino, una zona umida protetta a livello cantonale, nazionale e internazionale, sono un'insostituibile tappa per gli uccelli migratori sull'asse nord-sud; finora ne sono state osservate 171 specie.

Il progetto della Fondazione è all'origine di un nuovo orientamento della politica di protezione dei corsi d'acqua del Canton Ticino, che dal 2005 promuove attivamente la rinaturazione di queste aree e dal 2009 punta a una politica globale in tal senso. Secondo le organizzazioni, vi è necessità di agire ad esempio per quanto concerne la foce della Maggia e della Verzasca e il corso del Ticino sul Piano di Magadino.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?