Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Questa sera l'Ufficio federale dell'energia (UFE) assegna per la decima volta il Watt d'Or, il rinomato premio nel settore dell'energia. Fra i vincitori anche un'azienda di San Vittore (GR).

Alla Designergy il nuovo elemento di copertura del tetto, denominato Triactive Core Roof (TCR), svolge tre funzioni fondamentali: isolamento termico, impermeabilità e produzione di energia fotovoltaica.

L'obiettivo di Watt d'Or è quello di far conoscere le prestazioni fuori dal comune nel settore dell'energia e di motivare così l'economia, la politica e il pubblico a scoprire i vantaggi delle tecnologie energetiche d'avanguardia. Il riconoscimento non prevede premi in denaro e neppure una classifica dei progetti vincitori.

Sotto la presidenza della Consigliera agli Stati Pascale Bruderer (PS/AG), la giuria ha premiato un progetto per ciascuna delle cinque categorie previste. Inoltre, ha attribuito un premio speciale Watt d'Or per la "strategia imprenditoriale", si legge in un comunicato odierno dell'UFE.

In occasione del suo 100° anniversario, la società Groupe E è stata premiata per il RoadLab, un autobus a due piani nel quale è allestito un laboratorio per esperimenti in campo energetico pensati per scolari di età compresa fra 13 e 16 anni.

La palazzina per uffici SmartGridready di Frutigen (BE) si è invece fatta notare grazie a un sistema intelligente di comando dell'impiantistica e a una gestione ottimizzata dei carichi.

Le FFS sono state dal canto loro premiate per il sistema "onda verde (guida adattiva - ADL)", che calcola per ogni treno il profilo di marcia ottimale dal punto di vista energetico e trasmette al macchinista la velocità raccomandata. In tal modo si evitano fermate e frenate impreviste, e le conseguenti manovre di riavvio del convoglio che sono particolarmente energivore.

Direttamente a lato della A1 sorge il nuovo Businesspark Ittigen (BE) di Swisscom. La sua peculiarità è l'armonizzazione della tecnica dell'edificio che, combinata con il nuovo sistema di ventilazione "a polmone", dà vita a un sistema complessivo che eccelle sotto tutti i punti di vista.

La catena di grande distribuzione Coop sta invece rispettando gli ambiziosi obiettivi riguardanti le emissioni di CO2. Fra il 2008 e il 2014 il consumo di energia si era ridotto del 6% e le emissioni di CO2 di oltre il 20%.

La Migros invece riceve un premio speciale per il suo programma nell'ambito della sostenibilità denominato "Generazione M". Con esso, promette di ridurre entro il 2020 il consumo energetico del 10% e le emissioni di gas serra del 20% rispetto al 2010.

La serata di gala, al quale intervengono centinaia di rappresentanti del settore energetico e dei media, si tiene presso il Centro congressi del Kursaal di Berna.

I video della cerimonia di premiazione 2016, con dichiarazioni della giuria e dei vincitori, saranno liberamente disponibili da domani a partire dalle ore 15:00 circa su YouTube.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS