Navigation

Presidente ceceno risponde a sanzioni Ue, bando su Obama

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 luglio 2014 - 20:37
(Keystone-ATS)

Alle ultime sanzioni Ue-Usa la Russia ha risposto con un comunicato di fuoco del ministero degli Esteri Serghiei Lavrov. Il controverso leader della Cecenia, Ramzan Kadyrov, che figura tra le persone colpite da un divieto di viaggio e dal congelamento dei beni, si è spinto oltre: ha messo Barack Obama in cima ad una lista di persone "bandite" dal suo Paese.

L'elenco è stato pubblicato sul suo account Instagram "in risposta", scrive Kadyrov, "alle azioni degli Usa e dell'Ue in Ucraina, Libia, Siria, Iraq e Afghanistan". Nella lista nera del leader ceceno ci sono anche José Manuel Barroso, Herman van Rompuy e Catherine Ashton.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.