Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente della Conferenza delle direttrici e dei direttori cantonali di giustizia e polizia (CDDGP) Hans-Jürg Käser vorrebbe che la Svizzera accogliesse profughi siriani. "È molto importante sottolineare che queste persone sono dei veri rifugiati", ha affermato in un'intervista alla "NZZ am Sonntag".

"In Siria la loro vita e la loro integrità sono minacciate", ha ricordato. Käser - conosciuto per avere posizioni abbastanza restrittive in materia d'asilo - sostiene che "la Svizzera dovrebbe accogliere un contingente di rifugiati siriani" e ciò "in virtù della nostra tradizione umanitaria".

La Confederazione non ha ancora preso decisioni in merito: l'Ufficio federale della migrazione (UFM) sta monitorando la situazione in Siria e sta valutando la possibilità di accogliere un contingente di rifugiati, ha affermato all'ats un portavoce dell'UFM.

La decisione di ammettere singoli individui è di competenza del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP), diretto da Simonetta Sommaruga. Per accogliere grandi gruppi di persone è invece necessaria l'approvazione del Consiglio federale. Per il momento non c'è nessuna richiesta pendente, ha però precisato il portavoce dell'UFM.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS