Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In seguito all'attacco di questo pomeriggio ad un bus della guardia presidenziale, il presidente tunisino Beji Caid Essebsi ha annullato le visita di Stato prevista per domani e dopodomani a Berna.

Lo riferisce un comunicato del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP). Condannando l'attentato, la presidente della Confederazione, nonché responsabile del DFGP, ha espresso l'auspicio che la visita possa presto tornare d'attualità.

In una presa di posizione pervenuta all'ats, Sommaruga esprime cordoglio per le persone toccate e per il Paese. Essebsi ha annullato la visita con "grande rammarico", si legge nel testo. La presidente della Confederazione afferma di comprendere la decisione in un tale contesto.

Al centro dei colloqui con il Consiglio federale vi sarebbero stati la transizione democratica della Tunisia, il programma elvetico di cooperazione, il dialogo sulla migrazione, la lotta al terrorismo e le relazioni economiche bilaterali, ha indicato alcuni giorni fa il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE).

Con questa visita Berna intendeva rendere onore al cammino percorso negli ultimi anni dalla Tunisia verso la democrazia e lo Stato di diritto.

Gli incontri avrebbero inoltre dovuto rappresentare un'opportunità per rafforzare ulteriormente le relazioni bilaterali sotto il profilo politico ed economico.

Sarebbe stato affrontato anche il tema del congelamento in Svizzera dei fondi dell'ex presidente Ben Ali e del suo entourage.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS