Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente cinese Xi Jinping parte oggi per una visita ufficiale nel Regno Unito che, secondo le diplomazie dei due Paesi, dovrà inaugurare un "periodo d' oro" nelle relazioni bilaterali.

Sul tappeto ci sono una serie di iniziative commerciali e finanziarie tra cui la partecipazione di due imprese cinesi allo sviluppo della centrale nucleare di Hinkley Point, nel sud dell'Inghilterra.

In una dichiarazione rilasciata prima di partire per Londra, Xi Jinping ha riaffermato che "le isole e le scogliere" che si trovano nel Mar della Cina Meridionale "sono territorio cinese fin dai tempi antichi". Un'affermazione non condivisa da Vietnam, Filippine, Taiwan, Brunei e Malaysia, paesi che giudicano "infondate" le rivendicazioni di Pechino.

Il mondo politico britannico si è diviso sulla questione dei diritti umani, dopo che l'Ambasciatore cinese a Londra ha sostenuto che le critiche su questo terreno equivalgono ad una "interferenza" negli affari cinesi. L'opposizione ha minacciato di sollevare il problema pubblicamente, se non lo farà il governo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS