Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo la rinuncia del Consigliere agli Stati solettese Pirmin Bischof, anche il consigliere nazionale grigionese Martin Candinas ha fatto sapere di non voler candidarsi alla presidenza del Partito popolare democratico (PPD), quale successore di Christophe Darbellay.

In corsa, con buone possibilità di successo, rimane il consigliere nazionale di Zugo, Gerhard Pfister. In dichiarazioni rilasciate oggi al portale online "Südostschweiz", Candinas afferma di non essere ancora pronto per compiere un passo così impegnativo nella sua vita politica e di voler trascorrere più tempo con i suoi tre figli.

La settimana scorsa a tirarsi indietro era stato Pirmin Bischof, 56 anni. Per lui l'incarico sarebbe stato sicuramente una sfida avvincente, ma non avrebbe potuto svolgere adeguatamente gli impegni che già ha.

Ad essere invece interessato alla presidenza del PPD è Gerhard Pfister, che siede in Consiglio nazionale dal 2003 ed è considerato un esponente dell'ala destra del partito. Il nuovo presidente sarà eletto all'assemblea dei delegati in programma il 23 aprile a Winterthur (ZH).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS