Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Si innalza fino a 1000 metri di altitudine e vola fino a 70 km/h: è il Jetpack, lo "zaino volante" di invenzione neozelandese, che ha appena ottenuto un primo permesso di volo con pilota, e che i fabbricanti sperano di mettere in vendita entro metà del prossimo anno e che già va a ruba. Il certificato dell'Authority per l'Aviazione Civile della Nuova Zelanda riguarda per ora i voli sperimentali con pilota per i test di sviluppo. Il prototipo era stato finora provato solo con il telecomando.

Il certificato rappresenta una pietra miliare nello sviluppo del Jetpack, ha detto il Ceo della Martin Aircraft, Peter Coker. "È un passo molto importante perché si passa da quello che chiamavamo un sogno a qualcosa che siamo in condizione di commercializzare e mandare avanti molto presto".

La Martin Aircraft ha già ricevuto 10'000 richieste da persone desiderose di volare, ha aggiunto, ma è probabile che i primi Jetpack saranno riservati ad agenzie governative e di emergenza impegnate in operazioni di ricerca e salvataggio e militari. Un modello più semplice per il pubblico dovrebbe essere sul mercato nel 2015, ha detto Coker. È in produzione anche un modello senza pilota, sempre a decollo verticale, per il trasporto telecomandato di merci.

Lo "zaino volante" non ha ali e consiste di un paio di cilindri contenenti ventilatori a propulsione azionati a benzina e attaccati a una struttura in fibra di carbonio. Il pilota si lega alla struttura e lo controlla con due joystick. Il dispositivo è dotato di diverse funzioni di sicurezza, fra cui un paracadute balistico.

Il suo inventore, Glenn Martin, aveva cominciato a lavorarci nel suo garage nel 1981, quando era studente di ingegneria. Ispirato da programmi Tv per bambini come "Thunderbirds" e "Lost in Space", aveva deciso di creare un Jetpack adatto per l'uso quotidiano di persone senza un specifico addestramento da pilota. Un concetto semplice, ma svilupparlo in un velivolo sicuro e facile da usare è stato un processo lungo e laborioso, che ha potuto contare su una squadra entusiasta di ingegneri e altri esperti.

L'ultimo prototipo incorpora importanti modifiche di design rispetto alle versioni precedenti, spiega ancora Coker. "Cambiando la posizione dei cilindri del Jetpack abbiamo migliorato enormemente la performance, specie in termini di manovrabilità". Una galleria video del congegno è visibile dal link martinJetpack.com/video-gallery.aspx.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS