Tutte le notizie in breve

Il consigliere federale Alain Berset

KEYSTONE/PETER KLAUNZER

(sda-ats)

La donne aderenti al Partito socialista svizzero sostengono la riforma della previdenza vecchiaia voluta dal consigliere federale Alain Berset.

Riunite oggi a Berna, si sono espresse a favore con 50 voti contro 19, seguendo così le indicazioni della direzione del partito e dei principali sindacati.

Al centro delle discussioni vi è stato il previsto aumento a 65 anni dell'età pensionabile delle donne, ha detto la segretaria centrale Gabriela Rothenfluh: malgrado questo elemento negativo, l'assemblea è giunta alla conclusione che il nuovo progetto comporta più vantaggi che svantaggi. È la prima riforma accettabile da oltre 20 anni, ha aggiunto.

In favore della riforma si sono già espressi la direzione del PS, l'Unione sindacale svizzera e i sindacati Unia e VPOD. Alcune sezioni sindacali locali, sopratutto romande, si sono invece dette contrarie e hanno preannunciato il lancio di un referendum.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve