Navigation

Prezzi alla produzione e all'importazione in calo in novembre

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 dicembre 2014 - 09:57
(Keystone-ATS)

Prezzi alla produzione e all'importazione in calo in novembre: il relativo indice calcolato dall'Ufficio federale di statistica (UST) si è attestato a 96,5 punti, con una flessione dello 0,7% rispetto a ottobre e dell'1,6% su base annua.

Per quanto riguarda il dato sui soli prezzi alla produzione - che mostra l'evoluzione dei prodotti indigeni - si è assistito a una contrazione mensile dello 0,7% e dell'1,4% sull'arco di dodici mesi, con un indice a 97,4 punti. Aumenti sono stati rilevati per i profumi e i prodotti chimici, mentre è diminuito il costo di prodotti petroliferi, articoli farmaceutici, ortaggi, suini e altri prodotti a base di carne.

Il secondo sottoindice - quello dei prezzi all'importazione, che mostra l'evoluzione dei prezzi dei prodotti provenienti dall'estero - è sceso a 94,6 punti, con una contrazione mensile dello 0,7% e annuale del 2,1%. Costavano di più gas naturale, cereali, preparati farmaceutici e alluminio, mentre si è rivelato in flessione il prezzo del petrolio greggio e dei suoi derivati, nonché di ortaggi, agrumi, materie plastiche e computer.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.