Navigation

Prezzi principale debolezza del turismo in Svizzera, inchiesta

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 ottobre 2011 - 12:10
(Keystone-ATS)

La natura è il motivo più importante per un soggiorno in Svizzera, mentre gli elevati prezzi rappresentano la principale debolezza del turismo elvetico. È quanto emerge da un'inchiesta condotta presso 9'168 ospiti provenienti da 110 paesi.

La natura non è soltanto la campagna, ma anche le città: l'ambiente urbano "seduce per i suoi numerosi spazi verdi e la sua vicinanza all'acqua", indica Svizzera Turismo in un comunicato diffuso oggi.

Anche la cordialità è uno dei punti forti, tuttavia i turisti asiatici "si sentono ancora troppo spesso incompresi". Per quanto concerne l'ospitalità vi è quindi ancora potenziale di miglioramento.

Gli orari di apertura dei negozi vengono globalmente criticati, soprattutto dagli ospiti provenienti da lontano, rileva il "Monitoraggio del turismo svizzero" 2010. Gli orari sono percepiti come una mancanza di considerazione delle esigenze della clientela.

Ma la grande debolezza del turismo elvetico sono i prezzi. Un fattore a cui sono meno sensibili i viaggiatori provenienti dai mercati più lontani. Tra i paesi vicini, i meno impressionati sono i francesi, tradizionalmente ed emozionalmente legati alla destinazione turistica Svizzera.

Quest'ultima dispone di "un'eccellente potenziale sui mercati lontani": in India e in Cina la Confederazione è considerata una "destinazione che riunisce prestigio e un elevato livello di qualità", sottolinea l'inchiesta.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?