Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono passati 20 anni da quando in Svizzera il Primo Agosto è diventato giorno festivo. Grazie alla votazione del 26 settembre 1993 i cittadini non devono più lavorare durante la Festa nazionale.

L'innovazione è da ricondurre a un'iniziativa depositata dai Democratici svizzeri (DS). Fino al 1994 spettava infatti ai cantoni decidere se il Primo Agosto fosse un giorno di congedo o meno. Nel 1993 questo avveniva solo in cinque cantoni.

Con la sua iniziativa "Per un giorno della Festa nazionale festivo", il piccolo partito dei Democratici svizzeri ottenne il più grande successo della sua storia. Ben l'83,8% dei votanti approvò la proposta della formazione di estrema destra. Si tratta del migliore risultato mai registrato da un'iniziativa popolare.

Il maggior tasso di voti favorevoli si ebbe in Ticino (93%), mentre il minore in Appenzello Interno (59,3%) e Obvaldo (68%). In tutti gli altri cantoni, oltre l'80% degli aventi diritto sostennero il progetto.

Secondo il "Dizionario storico della svizzera" la formazione dei DS, che fino al 1990 si chiamava Azione nazionale (AN), non ha mai superato il 7,5% della forza elettorale (1970). Nel 2007 questo partito ha perso il suo ultimo seggio al Consiglio nazionale e nel frattempo è sparito anche da tutti i parlamenti cantonali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS