Circa 1000 persone hanno partecipato oggi a Ginevra al tradizionale corteo del primo maggio.

Rappresentanti dei partiti di sinistra, dei sindacati e di numerose associazioni, ai quali si sono aggiunti un centinaio di giovani anarchici, hanno percorso le strade della città sotto una pioggia battente.

I manifestanti hanno in particolare denunciato la riforma delle pensioni difesa dal consigliere federale Alain Berset. Il corteo è sfilato lungo il percorso prestabilito senza incidenti.

Solo alla fine alcuni giovani appartenenti al "bloc anti-autoritaire" hanno protestato - con musica ad alto volume e fumogeni - per la passività della manifestazione, definendola "una sorta di gita dei sindacati conclusasi con una degustazione di salsicce".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.