Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Hassan Rohani ha promesso al popolo iraniano di migliorare le condizioni di lavoro in termini di sicurezza e di lottare contro la discriminazione sessuale, nonostante un contesto economico fragile. Il presidente dell'Iran ha parlato a Teheran in occasione del 1 maggio, anche se il governo ha rifiutato di autorizzare manifestazioni per la Festa del Lavoro.

Il presidente ha detto che il governo privilegia "la sicurezza del lavoro, la creazione di posti di lavoro" e che "non tollera discriminazioni di genere sul mercato del lavoro".

Rohani ha anche promesso una maggiore sicurezza sociale per i lavoratori. Il presidente iraniano ha poi criticato l'elevata quota delle importazioni sotto la presidenza del suo predecessore Mahmoud Ahmadinejad . "Abbiamo creato posti di lavoro in altri Paesi e causato la disoccupazione dei nostri giovani importando merci prodotte all'estero", ha detto.

Il tasso di disoccupazione in Iran è al 10,4%, secondo le statistiche ufficiali. L'inflazione è alta e il Paese sta affrontando recessione e sanzioni internazionali a causa del suo controverso programma nucleare.

SDA-ATS