Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Primo caso di morte per rabbia in Svizzera dal 1977. La vittima è un cittadino americano - infettatosi all'estero - deceduto lo scorso 31 luglio in un nosocomio svizzero, ha indicato all'ats Daniel Dauwalder, portavoce dell'Ufficio federale della sanità, confermando una notizia della "NZZ am Sonntag".

Stando al domenicale, l'uomo sarebbe stato contagiato in Messico probabilmente dal morso di un pipistrello. La malattia si è manifestata quando la vittima si trovava in Iraq. Dopo un soggiorno in un ospedale di Dubai, dove la rabbia non è stata diagnosticata, l'americano è stato trasportato in Svizzera il 29 luglio, due giorni prima della morte, avvenuta in un luogo non meglio precisato. Qui è stata identificata la malattia, anche se troppo tardi: al suo arrivo nel nostro paese, il cittadino statunitense era infatti già in coma.

La rabbia è stata dichiarata debellata in Svizzera dal 1977. Dal 1945 i morti per questa malattia sono stati tre, tutti nel 1977.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS