Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Sono stato con lui lo scorso weekend. Aveva lavorato per 154 ore di fila. Era un buon cognato". Sono le parole di Maurice Phillips, marito della sorella di Prince Tyka Nelson, pronunciate nel corso del funerale privato e riportate dalla stampa Usa.

Sei giorni senza dormire dunque per la star scomparsa nei giorni scorsi e non è l'unica testimonianza emersa. Secondo Max Timander, che lavora nel negozio di dischi Electric Fetus di Minneapolis, Prince era passato da lui qualche giorno prima di morire ed appariva particolarmente pallido e debole. "Tutti quelli con cui ho parlato dicevano che non era in forma come al solito", ha aggiunto.

Intanto, Denny Laufenburger, sindaco di Chanhassen, città dove sorge la dimora di Prince, Paisley Park, ha fatto sapere che si sta valutando una commemorazione del cantante per i primi di maggio nella chiesa locale. "È ovvio che amici e parenti sarebbero d'accordo", ha aggiunto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS