Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La cooperativa del Basso Vallese "La Cavagne" è stata insignita oggi a Berna del Prix Montagne 2014 dotato di 40'000 franchi: con la costituzione della Cavagne e la costruzione dell'omonimo negozio, i contadini di Val-d’Illiez hanno unito le loro forze e sono riusciti a creare un mercato per i loro prodotti, recita la motivazione.

Le specialità casearie e a base di carne si vendono così bene che è stato aperto un secondo negozio, ha comunicato oggi il Gruppo svizzero per le regioni di montagna (SAB).

Serge Mariétan, presidente de "La Cavagne", si è rallegrato del premio consegnatogli dal presidente della giuria Bernhard Russi. "Abbiamo dato ai produttori di d’Illiez una prospettiva", ha indicato Mariétan citato nel comunicato.

Il negozio "La Cavagne" realizza un fatturato di circa un milione di franchi e occupa sei persone. La vendita diretta delle specialità di produzione locale assicura un reddito a quaranta produttori. "La cooperativa funge da modello e dimostra che con impegno e prodotti di qualità si può avere successo anche nelle regioni di montagna", indica Russi nella nota, precisando che ""il premio è un riconoscimento per questi risultati".

Il Prix Montagne viene assegnato dal 2011. Tale riconoscimento, promosso da SAB, premia un progetto che contribuisce in modo esemplare alla creazione di valore aggiunto, all'occupazione o alla diversificazione delle strutture economiche nelle regioni montane.

Al concorso quest'anno hanno partecipato 20 progetti sei dei quali - uno ticinese, tre grigionesi, uno bernese e uno vallesano - entrati nella rosa dei finalisti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS