Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Pro Juventute nel 2016 ha registrato un lievissimo disavanzo.

KEYSTONE/JEAN-CHRISTOPHE BOTT

(sda-ats)

La Fondazione Pro Juventute ha chiuso l'esercizio 2016 con un leggero disavanzo di 12'000 franchi, a fronte di entrate in crescita da 18,26 a 19,59 milioni di franchi.

Ai progetti a livello nazionale sono stati destinati 18,91 milioni di franchi, indica oggi l'organizzazione in un comunicato.

Tenendo conto anche dei progetti delle 20 associazioni regionali, giuridicamente indipendenti, Pro Juventute lo scorso anno ha investito 37,9 milioni di franchi.

La Fondazione dipende dalla generosità dei donatori, poiché l'85% dei programmi si finanzia con le donazioni, i legati e con la vendita di francobolli e articoli.

Tra le attività svolte nel 2016 sull'intero territorio nazionale, l'associazione ricorda ad esempio la lotta contro la disoccupazione giovanile. Sono stati offerti in particolare seminari per imparare a inoltrare candidature e per il riorientamento professionale.

Altro punto forte dello scorso anno è stato il sostegno alla realizzazione di spazi di gioco, con due obiettivi: da un lato permettere ai bambini di divertirsi vicino a casa e dall'altro, con un programma mirato ai figli di profughi, favorire la loro integrazione.

Ogni anno sono oltre 300'000 i bambini e i giovani e circa 100'000 i genitori in Svizzera che approfittano delle varie offerte di Pro Juventute.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS