Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Se l'Austria e la Germania decideranno effettivamente di limitare l'accoglienza dei migranti, la Slovenia è pronta ad adottare subito misure analoghe, inclusa la sospensione di Schengen con la reintroduzione di controlli di documenti ai suoi confini.

Lo ha annunciato il governo di Lubiana, dopo che il cancelliere austriaco, Werner Faymann, due giorni fa ha ordinato di rafforzare il controlli ai confini austriaci, con una sospensione temporanea della libera circolazione delle persone.

Nel momento in cui questa decisione di Vienna diventerà effettiva, anche la Slovenia, ha comunicato il governo di Lubiana, introdurrà controlli ai propri confini al fine di regolare il flusso dei migranti in arrivo dalla Croazia. Nel caso gli "interessi nazionali della Slovenia venissero messi a rischio o se altri Paesi agiranno unilateralmente" Lubiana è pronta a mettere in atto "misure concrete" ai propri confini, conclude il comunicato del governo.

Secondo fonti giornalistiche, l'Austria potrebbe ufficialmente sospendere il trattato di Schengen entro la fine di questa settimana.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS