Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Gran Bretagna contribuirà con ulteriori 100 milioni di sterline (148,4 milioni di franchi) agli aiuti umanitari per i profughi siriani. Lo ha dichiarato oggi il premier britannico David Cameron nel corso di una conferenza stampa a Madrid.

Il contributo totale di Londra supera così il miliardo di sterline: è il maggiore impegno di sempre della Gran Bretagna in una emergenza umanitaria.

Cameron ha sottolineato che nessun altro Stato europeo ha donato tanto come il Regno Unito. Non ha però fornito dettagli sul numero esatto di profughi che verranno accolti nel Paese, ribadendo che si tratta di "migliaia". E ha aggiunto: "Non c'è un numero di persone che possiamo accogliere in grado di porre fine a questa crisi".

Il problema, ha ribadito, va risolto mettendo fine al conflitto in Siria. Il primo ministro non è però intenzionato a cercare il sostegno del parlamento per condurre attacchi aerei nel Paese del Medio Oriente, se non nel caso in cui vi sia un "autentico consenso" fra i deputati.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS