Navigation

Profughi: Erdogan, unica soluzione è su scala globale

iL PRESIDENTE TURCO Recep Tayyip Erdogan è già giunto ieri a Ginevra. KEYSTONE/SALVATORE DI NOLFI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 dicembre 2019 - 12:38
(Keystone-ATS)

"Una soluzione duratura al problema migratorio non può realizzarsi che con iniziative su scala internazionale".

Lo ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan nel suo discorso al Forum mondiale sui rifugiati, ospitato dall'Onu a Ginevra, in cui ha ricordato che il suo Paese accoglie il più alto numero di profughi al mondo, "senza distinzione di razza o di religione", tra cui almeno 3,6 milioni di siriani.

"Per assicurare una stabilità duratura e una normalizzazione in Siria, il ritorno dei rifugiati è importante quanto la lotta al terrorismo. Tenerli in Turchia non può essere considerata l'unica soluzione alla questione migratoria siriana", ha aggiunto il leader di Ankara, tornando a lamentare presunti ritardi dell'Ue nel trasferimento dei sei miliardi di euro (oltre 6,5 miliardi di franchi al cambio attuale) promessi nell'ambito dell'accordo del marzo 2016 per l'accoglienza dei siriani.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.