Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una delle navi della marina militare britannica in una foto d'archivio.

KEYSTONE/EPA/POA(PHOT) PAUL A'BARROW / BRITISH MINISTRY OF DEFENCE

(sda-ats)

La polizia di frontiera britannica ha chiesto l'intervento della Royal Navy per pattugliare il Canale della Manica contro i trafficanti di essere umani.

La domanda interviene dopo il recente tentativo di sbarco da parte di un gruppo di migranti albanesi e l'arresto dei due inglesi (evidentemente scafisti) che cercavano di farli entrare illegalmente nel Regno Unito.

È quanto si legge sul Sunday Times, che aveva rivelato la scorsa settimana che sono impegnate solo tre motovedette per controllare un tratto costiero lungo migliaia di chilometri.

Il sempre più vicino intervento della marina britannica è destinato a gettare nuova benzina sul dibattito della Brexit, sempre più incentrato sull'allarme immigrazione lanciato dagli esponenti anti-Ue.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS