Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Commissione europea propone di assegnare circa il 60% dei 120'000 rifugiati da ricollocare - presenti in Italia, Grecia e Ungheria - a Germania (31'433), Francia (24'031) e Spagna (14'931). Lo anticipa El Pais.

Al quarto posto, in questa particolare classifica, la Polonia, con 9287 rifugiati, pari al 7,7% del totale. Quindi l'Olanda (7214), la Romania (4646), il Belgio (4564), l'Austria (3640) e il Portogallo (3074).

Da notare il trattamento riservato dalla Commissione Ue ai Paesi dell'est, agli aderenti al cosiddetto Visegrad Group, che hanno già espresso la loro contrarietà alle quote obbligatorie. A parte la Polonia, che nelle ultime settimane ha ammorbidito la sua posizione, Bruxelles ha ridotto di molto la quota di rifugiati da assegnare alla Repubblica Ceca (2978) e alla Slovacchia (1502). Infine, quanto all'Ungheria, è stata dispensata dall'accoglimento di rifugiati.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS