Navigation

Prolungata cooperazione tra Svizzera ed Eritrea

La cupola di Palazzo federale KEYSTONE/ANTHONY ANEX sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 23 gennaio 2020 - 18:15
(Keystone-ATS)

Prosegue per almeno tre anni la collaborazione tra Svizzera ed Eritrea, non solo nel settore della formazione, ma anche nello sviluppo economico.

Lo indica oggi il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) in una nota, precisando che i fondi destinati alla causa ammontano complessivamente a sei milioni di franchi.

Per migliorare le verifiche e assicurare il dialogo con le autorità eritree, l'ambasciata Svizzera nella capitale sudanese (Khartum) potrà contare su un posto di lavoro supplementare, si precisa nel comunicato. È stato inoltre deciso di valutare la nomina di un inviato speciale per il Corno d'Africa con un mandato regionale che si concentri in modo particolare sull'Eritrea.

Con questa decisione il DFAE afferma di rispondere ai risultati e alle raccomandazioni di un rapporto esterno commissionato dalla Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) al termine di una fase pilota. Quest'ultima è stata giudicata dagli esperti positivamente, alla luce delle condizioni prevalenti nel periodo di attuazione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.