Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Più di 1.000 minatori stanno protestando davanti al palazzo presidenziale a Kiev chiedendo il pagamento degli stipendi arretrati e le dimissioni del ministro dell'Energia Vladimir Demcishin.

Lo riportano le agenzie Unian e Interfax precisando che i manifestanti hanno sfondato un cordone di polizia in via Bankova (dove sorge il palazzo presidenziale) e hanno bloccato il traffico lungo il centralissimo viale Khreshatik.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS