Navigation

Proteste in Cile, saliti a 15 i morti, 2643 le persone arrestate

La popolazione continua a manifestare. KEYSTONE/EPA EFE/JUAN IGNACIO RONCORONI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 22 ottobre 2019 - 15:11
(Keystone-ATS)

Il governo cileno ha annunciato oggi che continuano disordini e gravi incidenti fra manifestanti e la polizia, il cui bilancio è ora di 15 morti e 2643 feriti.

In una comunicazione effettuata dal Palazzo della Moneda, il sottosegretario agli interni, Rodrigo Ubilla, ha precisato che delle 15 vittime, undici sono state registrate nella regione di Santiago del Cile, tutte coinvolte in incendi e saccheggi, principalmente in centri commerciali".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.