Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un "vero" iPad: la Corea del Nord ha lanciato un tablet dal nome identico al prodotto della Apple. Ma la differenze tecnologiche sono abissali.

KEYSTONE/GAETAN BALLY

(sda-ats)

Ultima provocazione della Corea del Nord: il paese di Kim Jong-un lancia un tablet che si chiama iPad, esattamente come il dispositivo della Apple, e dunque in palese violazione del copyright.

Il tablet è prodotto dall'azienda locale Ryonghung e le caratteristiche tecniche sono lontane anni luce da quelle del vero iPad. Potenzialmente ha anche la possibilità di navigare su Internet, una funzione praticamente inutile in un Paese dove vige la censura.

Non è la prima volta che la Corea del Nord ruba idee a Apple, ricorda il sito Gizmodo. Un paio di anni fa, ad una fiera di Pyongyang fu presentato un computer praticamente identico ad un iMac, almeno esteticamente. Contemporaneamente fu lanciato anche un sistema operativo 'ispirato' a Apple chiamato Red Star 3.0. Con l'iPad, però, è davvero la prima volta che viene letteralmente copiato anche il nome del dispositivo, circostanza che potrebbe far scattare una causa legale da parte del colosso di Cupertino.

Il tablet nordcoreano è poco potente, a bordo ha il sistema operativo Android, ed è accompagnato da una ingombrante cover con tastiera wireless di colore rosso. Nelle immagini sembrerebbe quasi un dispositivo-giocattolo.

Anche un altro regime autoritario come la Russia sta puntando su sistemi operativi e dispositivi 'fatti in casa' per smarcarsi dai colossi tecnologici americani, ma sono tecnologicamente più avanzati e non violano il copyright in questo modo sfacciato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS