Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In vista delle elezioni federali di ottobre, il Partito socialista si impegna in una campagna a favore di alloggi a buon mercato. Preoccupato per l'evolversi della situazione in questo settore, il presidente del PS Christian Levrat, in una intervista al "Zentralschweiz am Sonntag" non esita a parlare di "apartheid sociale".

A suo parere, con la libera circolazione delle persone il bisogno di alloggi è fortemente aumentato. Negli ultimi dieci anni gli affitti e i prezzi degli appartamenti sono esplosi del 60-80%. "Se non faremo nulla per arrestare questa progressione, la Svizzera sarà minacciata dall'erosione sociale", afferma nell'intervista.

In concreto, i socialisti vogliono impegnare i comuni e le città a individuare terreni su cui costruire alloggi a prezzi popolari. Anche enti come le FFS e La Posta dovrebbero mettere in vendita ai Comuni, a condizioni di favore, una parte dei loro immobili situati in buona posizione. Secondo Levrat, occorre un deciso intervento statale per frenare la speculazione, ma poi gli investimenti devono essere fatti da privati. Un monito alle casse pensioni: una parte delle loro finanze vanno adoperate per fronteggiare eventuali rischi sul mercato azionario, ma messe a disposizione per abitazioni a buon mercato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS