Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Il tribunale distrettuale di Zurigo ha condannato oggi una psicoterapeuta di 62 anni a 16 mesi, con la condizionale, per aver curato diversi pazienti dell'alta società zurighese con droghe quali LSD, ecstasy e mescalina. I fatti risalgono agli anni 2004-2008.
La donna organizzava dei fine settimana con sedute di gruppo, alle quali prendevano parte fino a 60 persone, tra cui medici, avvocati e consorti di uomini benestanti, dietro versamento di una somma di 300 franchi. Secondo l'atto d'accusa, la psicoterapeuta ha "distribuito" circa 700 porzioni di LSD, 700 di ecsatsy, 50 di mescalina e 150 di 2-CB. Al pubblico ministero che l'accusava di traffico di stupefacenti, ha risposto che non di droghe si trattava ma di "sostanze per l'ampliamento della coscienza".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS