Navigation

Psicoterapeuta somministrava droghe

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 luglio 2010 - 20:07
(Keystone-ATS)

ZURIGO - Il tribunale distrettuale di Zurigo ha condannato oggi una psicoterapeuta di 62 anni a 16 mesi, con la condizionale, per aver curato diversi pazienti dell'alta società zurighese con droghe quali LSD, ecstasy e mescalina. I fatti risalgono agli anni 2004-2008.
La donna organizzava dei fine settimana con sedute di gruppo, alle quali prendevano parte fino a 60 persone, tra cui medici, avvocati e consorti di uomini benestanti, dietro versamento di una somma di 300 franchi. Secondo l'atto d'accusa, la psicoterapeuta ha "distribuito" circa 700 porzioni di LSD, 700 di ecsatsy, 50 di mescalina e 150 di 2-CB. Al pubblico ministero che l'accusava di traffico di stupefacenti, ha risposto che non di droghe si trattava ma di "sostanze per l'ampliamento della coscienza".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.