Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La federazione professionale dei Quadri dell'edilizia svizzera ha annunciato oggi la creazione dell'organizzazione Novatrava, destinata agli impiegati dell'edilizia. Il suo obiettivo è di migliorare le condizioni di lavoro, ma lontano da ogni ideologia.

I sindacati rappresentano solo parzialmente gli interessi dei lavoratori dell'edilizia, hanno rilevato oggi i Quadri dell'edilizia svizzera spiegando in una nota la loro decisione. "Siamo un'organizzazione di impiegati orientata verso le soluzioni", ha rilevato la sua direttrice Barbara Schiesser.

"Unia ha la sua ragione d'essere, ma noi siamo convinti che c'è posto per un'organizzazione alternativa", ha spiegato all'ats. Al centro delle attenzioni della nuova organizzazione vi sono le condizioni di lavoro, i salari equi, come pure la sicurezza dell'impiego e il pensionamento flessibile.

"Si tratta prima di tutto di raggiungere lavoratori del settore che non sono ancora organizzati", aggiunge Barbara Schiesser, che stima a circa 30'000 i lavoratori dell'edilizia che non sono sindacalizzati e spera ora di attirare circa 3000 aderenti.

Novatrava si dichiara politicamente indipendente. In un primo tempo il progetto viene lanciato nella Svizzera tedesca, ma in seguito Novatrava dovrebbe estendersi anche alla Svizzera romanda e al Ticino dove Quadri dell'edilizia svizzera è presente.

SDA-ATS