Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Altre quattro persone sono state arrestate negli ultimi tre giorni in Turchia per presunte 'offese' al presidente Recep Tayyip Erdogan e rischiano una condanna fino a quattro anni di carcere, riferisce la stampa turca.

I quattro arrestati sono accusati di avere gridato slogan ostili al capo dello Stato nelle manifestazioni che ci sono state negli ultimi giorni in diverse città della Turchia contro la progressiva 'islamizzazione' dell'educazione e contro il disegno di legge sulla sicurezza all'esame del parlamento, che secondo l'opposizione trasformerà il Paese in uno 'stato di polizia'.

Il numero degli arresti e delle incriminazioni per presunte 'offese' a Erdogan è in costante aumento da alcuni mesi, rileva la stampa di opposizione, che accusa il presidente di volere mettere a tacere i dissidenti e imporre una stretta autoritaria e islamica al paese.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS