Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il secondo tunnel del San Gottardo fornirebbe un collegamento ininterrotto tra nord e sud, maggiore sicurezza e sostenibilità, finanziaria e ambientale. Lo ha sottolineato oggi a Berna il comitato interpartitico "Sì alla galleria di risanamento al San Gottardo".

Secondo l'ex consigliera di Stato ticinese socialista Patrizia Pesenti l'autostrada viaggiante degli oppositori "è una pasticciata, che causerebbe danni intollerabili alla Leventina e al canton Uri".

Il Consiglio federale si è espresso in modo molto chiaro con la proposta della costruzione del secondo tubo, è stato rilevato. Secondo il comitato tale scelta è dettata dal fatto che si tratta della variante con il miglior rapporto costi-benefici.

Regolarmente gli oppositori presentano nuove "false soluzioni e rivendicazioni", ha affermato il consigliere nazionale Jean-François Rime (UDC/FR), quella delle stazioni di trasbordo risulta secondo lui più costosa della seconda galleria.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS