Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Società svizzera degli impresari costruttori (SSIC), riunita in assemblea oggi a Bienne (BE), ha detto di sì all'unanimità al raddoppio della galleria autostradale del San Gottardo, su cui il popolo sarà chiamato a votare verosimilmente il 28 febbraio 2016.

La costruzione di un secondo tubo, senza aumento della capacità di transito, ha convinto i delegati della SSIC per gli aspetti economici, ecologici e non da ultimo della sicurezza, si legge in un comunicato. Soltanto così si potranno evitare al Ticino le ripercussioni negative derivanti dalla chiusura dell'attuale galleria per il suo risanamento, e si impedirà che il traffico vada a congestionare altri passi alpini.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS