Navigation

Ragazza violentata, si costituisce uno dei due aggressori

Le indagini hanno permesso di identificare i colpevoli. KEYSTONE/GEORGIOS KEFALAS sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 13 febbraio 2020 - 13:05
(Keystone-ATS)

Si è costituito uno dei due uomini che il primo febbraio alle 07.00 del mattino avevano aggredito e violentato una giovane donna in pieno centro a Basilea.

Si tratta di un 31enne portoghese, nei cui confronti sarà chiesto il carcere preventivo, indica il ministero pubblico renano in un comunicato odierno. Entrambi gli aggressori erano stati identificati nell'ambito dell'inchiesta scattata dopo lo stupro: il secondo malvivente - che la procura si limita a descrivere solo come un giovane - è ancora latitante.

La vittima era stata avvicinata dai due uomini dopo che era scesa da un tram della linea 14 sulla fermata della Voltaplatz. I due l'avevano accompagnata lungo la Elsässerstrasse: quando la ragazza, giunta davanti alla sua abitazione, aveva voluto accomiatarsi, improvvisamente era stata aggredita: un uomo l'aveva tenuta ferma, mentre l'altro l'aveva violentata.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.