Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Raiffeisen continua a crescere: nel primo semestre dell'anno il gruppo bancario ha realizzato un utile di 369 milioni di franchi, l'11% in più dello stesso periodo del 2012.

I ricavi - informa la società in un comunicato odierno - sono saliti dell'1,5% a 1,38 miliardi di franchi, mentre minore è stata la progressione dei costi (+0,7% a 847 milioni). È aumentata in particolare la spesa per il personale (+0,8%), sebbene in rapporto a fine dicembre si sia registrata una lieve contrazione dell'organico: a fine giugno Raiffeisen dava lavoro a 10'417 persone per 8714 impieghi a tempo pieno, con una contrazione rispettivamente di 123 e 83 unità.

I crediti ipotecari hanno raggiunto un volume di 139,7 miliardi (+2,8%), i prestiti alla clientela sono saliti a 147,4 miliardi (+2,5%), mentre il totale di bilancio si è attestato a 172,3 miliardi (+2,5%).

I fondi della clientela sono progrediti di 2,7 miliardi a 135,8 miliardi. L'aumento è avvenuto esclusivamente nei depositi di risparmio, mentre il volume delle obbligazioni di cassa e degli investimenti a termine è ulteriormente diminuito a causa dei tassi d'interesse ancora bassi.

In aprile, Raiffeisen Svizzera ha emesso con successo un'obbligazione ibrida postergata per un importo di 550 milioni. Il gruppo soddisfa così ora già ampiamente i requisiti in materia di fondi propri di Basilea III, previsti per la fine del 2016.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS