Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nuovo sistema informatico per Raiffeisen

KEYSTONE/GIAN EHRENZELLER

(sda-ats)

Raiffeisen vuole continuare la sua diversificazione e investirà 500 milioni di franchi in un nuovo sistema informatico.

"L'introduzione del nostro nuovo sistema informatico, il progetto Rainbow, è assolutamente prioritaria. Sarà avviato gradualmente nella nostra organizzazione dall'inizio dell'anno prossimo. Creerà le basi del nostro sviluppo futuro", ha dichiarato Johannes Rüegg-Stürm, presidente del consiglio d'amministrazione (cda), in un'intervista apparsa oggi su "Le Temps".

Grazie a questo progetto, si possono controllare i costi in modo intelligente ottimizzando tutti i processi e portando al miglioramento del servizio ai clienti, ha aggiunto il presidente del cda. Quest'ultimo ha precisato di non essere "del tutto favorevole alle soppressioni di impiego per ridurre i costi".

Ipoteche: "nuove idee"

Per quanto concerne il mercato ipotecario, Rüegg-Stürm ha spiegato che il gruppo sangallese sta sviluppando "nuove idee" per poter permettere alle giovani famiglie di diventare proprietarie delle loro case. L'ultima offerta in questo senso di Raiffeisen era stata rifiutata dall'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA).

Quanto al gestore patrimoniale in ristrutturazione Notenstein La Roche, quest'ultimo "non è un fallimento". La banca privata "attraversa una ristrutturazione da fine ottobre 2016, che comprende un vasto insieme di misure destinate ad accrescere il rendimento", ha insistito il presidente.

"È in questo contesto che bisogna comprendere le numerose partenze di collaboratori nel corso degli scorsi mesi", ha spiegato Rüegg-Stürm. Oggi, Notenstein La Roche ha annunciato di aver nominato Patrick Fürer al posto di direttore finanziario e operativo.

SDA-ATS