Navigation

Rapita dipendente locale di ambasciata svizzera a Colombo

Un funzionario della sicurezza davanti alla ambasciata svizzera a Colombo, nello Sri Lanka (foto d'archivio) KEYSTONE/ANTHONY ANEX sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 27 novembre 2019 - 15:04
(Keystone-ATS)

Una dipendente locale dell'ambasciata svizzera a Colombo è stata trattenuta contro la sua volontà per lungo tempo e minacciata da ignoti, che l'hanno interrogata su informazioni sensibili.

La Svizzera ha convocato l'ambasciatore dello Sri Lanka presso il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE).

La Confederazione ritiene l'incidente un "attacco molto grave e inaccettabile" contro una delle sue rappresentanze diplomatiche e i suoi collaboratori, ha dichiarato a Keystone-ATS il portavoce del DFAE, Pierre-Alain Eltschinger, confermando una notizia in tal senso del portale online lankanewsweb.net. La Svizzera ha reagito immediatamente e ha chiesto alle autorità dello Sri Lanka un rapido e completo chiarimento.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.