Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Occorre che l'Autorità nazionale palestinese (Anp) sottoponga il rapporto dell'Onu sulla guerra a Gaza del 2014 alla Corte penale internazionale (Cpi) per perseguire Israele. Lo afferma Sami Abu Zuhri, un portavoce di Hamas a Gaza.

Abu Zuhri ha aggiunto che esperti di Hamas si riservano di valutare in dettaglio il contenuto del documento. Intanto risulta confermato "che l'occupazione israeliana si è macchiata di crimini contro civili", in particolare in una scuola dell'Unrwa (l'agenzia dell'Onu per i profughi palestinesi) a Gaza.

Invece per Tel Aviv il Consiglio dei diritti dell'uomo di Ginevra soffre "di una singolare ossessione per Israele". "Il suo mandato presumeva - ha aggiunto il ministero degli esteri - la colpevolezza di Israele fin dall'inizio".

Il rapporto della commissione di Ginevra è "motivato politicamente e moralmente imperfetto". Per Israele esso non fa "differenze" tra "il comportamento morale tenuto" dallo Stato ebraico a Gaza e "le organizzazioni terroristiche che ha avuto davanti".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS