Occorre che l'Autorità nazionale palestinese (Anp) sottoponga il rapporto dell'Onu sulla guerra a Gaza del 2014 alla Corte penale internazionale (Cpi) per perseguire Israele. Lo afferma Sami Abu Zuhri, un portavoce di Hamas a Gaza.

Abu Zuhri ha aggiunto che esperti di Hamas si riservano di valutare in dettaglio il contenuto del documento. Intanto risulta confermato "che l'occupazione israeliana si è macchiata di crimini contro civili", in particolare in una scuola dell'Unrwa (l'agenzia dell'Onu per i profughi palestinesi) a Gaza.

Invece per Tel Aviv il Consiglio dei diritti dell'uomo di Ginevra soffre "di una singolare ossessione per Israele". "Il suo mandato presumeva - ha aggiunto il ministero degli esteri - la colpevolezza di Israele fin dall'inizio".

Il rapporto della commissione di Ginevra è "motivato politicamente e moralmente imperfetto". Per Israele esso non fa "differenze" tra "il comportamento morale tenuto" dallo Stato ebraico a Gaza e "le organizzazioni terroristiche che ha avuto davanti".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.