Navigation

Razzismo: tentò di tirare giù statua Jackson, arrestato

La statua di Jackson davanti alla Casa Bianca. KEYSTONE/AP/Carolyn Kaster sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 28 giugno 2020 - 16:55
(Keystone-ATS)

Quattro persone, di cui una in arresto, sono state incriminate dal procuratore federale di Washington con l'accusa di aver danneggiato la statua dell'ex presidente Andrew Jackson a Lafayette Square, di fronte alla Casa Bianca, nel tentativo di farla crollare.

Un tentativo fermato poi dagli agenti del Secret Service. I quattro manifestanti potrebbero quindi essere le prime vittime del giro di vite voluto da Donald Trump contro chi vandalizza statue e monumenti storici. Il decreto firmato venerdì dal presidente americano prevede infatti il carcere.

Jackson è stato il settimo presidente degli Stati Uniti dal 1829 al 1837 ed è divenuto una figura controversa per il duro trattamento riservato ai nativi americani.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.