Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nei primi tre mesi dell'anno sono stati consegnati nel mondo 2,3 milioni di visori, gli "occhiali" per immergersi nel mondo virtuale (foto simbolica d'archivio).

KEYSTONE/AP/ERIC RISBERG

(sda-ats)

Sulla realtà virtuale e aumentata stanno scommettendo i colossi del mondo della tecnologia, da Samsung a Google, passando per Facebook e Microsoft, e il mercato sembra promettere bene.

Secondo gli ultimi dati della società Idc, nei primi tre mesi dell'anno sono stati consegnati nel mondo 2,3 milioni di visori, gli "occhiali" per immergersi nel mondo virtuale, e per tutto il 2017 è attesa una crescita a tre cifre.

A fare la parte del leone sono i visori per la realtà virtuale, quelli che garantiscono un'esperienza completamente immersiva e che hanno rappresentato il 98% delle consegne del primo trimestre. In questo segmento circa due terzi era costituito da modelli senza schermo, come il Gear VR di Samsung - attuale leader di mercato - e il Daydream View di Google. Si tratta di visori che per funzionare devono essere abbinati a uno smartphone compatibile.

Samsung, nella classifica delle consegne relativa al primo trimestre 2017, è il produttore numero uno con il 21,5% del mercato. A seguire Sony, balzata al secondo posto (18,8%) con il suo visore per la PlayStation e Htc (8,4%), forte soprattutto in Asia. Al quarto posto Facebook (4,4%) e al quinto TCL/Alcatel VR (4%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS