Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli oppositori all'acquisto degli aerei da combattimento Gripen e all'accordo con gli Stati Uniti FATCA hanno tempo fino al 16 gennaio per raccogliere le 50'000 firme necessarie al successo del loro referendum. Il termine è stato pubblicato oggi sul "Foglio federale".

L'istituzione di un fondo per l'acquisizione dei 22 caccia svedesi Gripen, per una spesa di 3,126 miliardi di franchi, e la convenzione FATCA con gli Usa sulla trasmissione di dati bancari fanno parte di dieci progetti approvati dal parlamento nel corso dell'ultima sessione nei confronti dei quali è ancora possibile lanciare un referendum.

Quello della sinistra e dei Verdi Liberali contro i Gripen è annunciato da tempo. Gli oppositori sperano di riuscire nel loro intento spingendo il popolo a bocciare il fondo di finanziamento.

Il referendum contro FATCA è stato presentato la settimana scorsa da un comitato di esponenti dell'Azione per una Svizzera neutrale e indipendente (ASNI), dell'UDC, della Ligue vaudoise, della Lega dei Ticinesi, del Mouvement citoyens genevois (MCG), del Centre Patronal e del Partito Pirata.

Grazie a FATCA, Berna e Washington intendono instaurare un quadro giuridico per regolare la tassazione dei futuri conti detenuti da cittadini americani in Svizzera.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS